Nasce A.N.P.I. Giovani Dalmine

È partito il progetto ‘Anpi Giovani’ a Dalmine. L’idea di coinvolgere maggiormente i tanti giovani tesserati all’Anpi a Dalmine (35 nel 2014) era nell’aria da diversi mesi e giovedì scorso, dopo varie riunioni organizzative, è diventata realtà. Cosa significa Anpi giovani? Facciamo subito chiarezza, dicendo cosa non significa. Questo progetto non è figlio di un ‘giovanilismo’ rampante che vuole rimpiazzare chi è meno giovane, anagraficamente. Ne, tantomeno, vuole sostituirsi all’Anpi e alla sua sezione dalminese intitolata al partigiano comunista Natale Betelli, torturato e assassinato dai fascisti nel 1945. Anpi giovani significa rendere la sezione più aperta, dinamica, conosciuta e partecipata. Portarla a contatto coi giovani e far quindi conoscere agli under 30 tutte le attività che vedono impegnata l’Anpi sul territorio per promuovere e ricordare i valori fondanti la nostra Costituzione, nata dalla Resistenza partigiana, e difenderla in un’epoca in cui il fascismo, sotto forme nuove e più o meno camuffate, torna prepotentemente a galla non solo in Italia ma anche in gran parte di un’Europa affossata dalla crisi economica più grave dal 1929. Anpi giovani significa quindi trasmettere un messaggio che non può esaurirsi e ridursi al solo aspetto cerimoniale. Il messaggio dell’antifascismo e dell’antirazzismo, sempre e a qualsiasi età. Per questo sono entrati nel direttivo della sezione quattro giovani che, in questi mesi, si sono dati da fare, col sostegno di tutto il direttivo. Gli interventi nelle scuole, l’intervista ‘multi generazionale’ ad Adelmo Cervi, venuto a trovarci a Dalmine lo scorso febbraio per presentare il suo libro, e, infine, il lancio ufficiale del progetto. Giovedì scorso abbiamo voluto cominciare con un APE-FILM, un aperitivo offerto da noi a cui ha fatto seguito la proiezione del film L’uomo che verrà di Giorgio Diritti. Abbiamo voluto cominciare così, coinvolgendo quanti più giovani tesserati. E la risposta è stata positiva: almeno una ventina di giovani hanno partecipato all’iniziativa, segno, questo, che il progetto può contare su basi solide. Nei prossimi mesi continueremo su questa strada, convinti che le nuove generazioni non debbano restare isolate e lontane dall’Anpi e dai valori ad essa legati. Organizzeremo eventi culturali, in cui confrontarci e attualizzare il lascito più prezioso dei tanti partigiani morti per la libertà e la democrazia. Saremo presenti sul territorio con banchetti e iniziative, nella speranza che questo progetto, nato in un contesto locale ma di rilievo (Dalmine è una città antifascista e ha dato un contributo fondamentale per la Liberazione di Bergamo e provincia), possa presto crescere e stimolare la nascita di un più ampio contenitore anche a livello provinciale. Antifascisti sempre, a tutte le età!!!

I giovani del direttivo Anpi sezione ‘Natale Betelli’ Dalmine