Comunicato sul disconoscimento della cittadinanza onoraria a Mussolini

L’ANPI Provinciale di Bergamo esprime grande soddisfazione per la delibera votata nella seduta del 11 marzo 2019 dal Consiglio Comunale di Bergamo con la quale si disconosce la cittadinanza onoraria conferita il 24 maggio 1924 dal Commissario prefettizio di Bergamo a Benito Mussolini.

Leggi tutto “Comunicato sul disconoscimento della cittadinanza onoraria a Mussolini”

Comunicato

L’ANPI Provinciale di Bergamo esprime la propria ferma condanna per quanto verificatosi ieri a Seriate. L’Amministrazione Comunale di Seriate non solo ha concesso, per l’ennesima volta, l’occupazione del suolo pubblico a Forza Nuova, ovvero un partito neofascista che viola le leggi dello Stato (Scelba e Mancino) e oltraggia la Costituzione Italiana nata dalla Resistenza partigiana al nazi fascismo, ma ha permesso che tale presenza si concentrasse presso il Monumento ai Partigiani, voluto dalla Sezione ANPI di Seriate, offendendo e calpestando la memoria dei partigiani seriatesi caduti il 27 e il 28 aprile 1945 per la Liberazione. Riteniamo questo gesto un’offesa senza precedenti e un vergognoso attacco alla memoria e ai valori della Resistenza nei quali, evidentemente, il Sindaco e l’Amministrazione Comunale di Seriate non si riconoscono.

Mauro Magistrati – Presidente ANPI Provinciale di Bergamo

Bergamo, lì 18 febbraio 2019

Comunicato

In occasione del 74esimo anniversario del bombardamento alleato sulla ‘Dalmine’, fabbrica presidiata dai nazisti, che causò 278 morti e oltre 800 feriti, i neofascisti di Forza Nuova hanno tentato di inquinare la memoria di uno degli avvenimenti che più hanno scosso la nostra comunità. Lo striscione appeso ai cancelli d’ingresso degli uffici della fabbrica in Piazza Caduti, poi prontamente rimosso, è una ferita e un insulto alla memoria di noi tutti. E’ bene ricordare, ai neofascisti di casa nostra, la testimonianza di Ernesto Frigerio, antifascista dalminese e all’epoca operaio. Subito dopo il bombardamento così Frigerio raccontava le reazioni degli operai all’arrivo dei militi fascisti inviati da Bergamo per i soccorsi: “Arriva la Milizia…Non ti so dire…se non scappano li ammazziamo…’Farabutti! Delinquenti!’…Insomma, s’è visto proprio l’anima dell’operaio contro questo regime”. Oggi assistiamo ad una strumentalizzazione della memoria e ad un suo uso distorto da parte di forze politiche che si muovono al di fuori dell’arco costituzionale. Ricordiamo infine a Forza Nuova che quel tragico 6 luglio 1944 da Milano, sede del centro informazioni tedesco, non venne dato l’ordine di suonare l’allarme che avrebbe permesso agli operai dalminesi di salvarsi. Come Anpi continueremo a difendere la memoria storica degli avvenimenti dalle strumentalizzazioni politiche e dagli attacchi revisionisti che da troppi anni imperversano nella società a danno di tutta la collettività.

Anpi sezione N. Betelli Dalmine

Comunicato Stampa: danneggiamento sentiero partigiano Paganoni – Vitali

Abbiamo appreso che nei giorni passati la cartellonistica del sentiero partigiano Paganoni Vitali, che partendo dalla Pianca porta a Cantiglio e quindi al Ponte del Becco, è stato oggetto di atti vandalistici alla vigilia di una iniziativa promossa dalla Sezione ANPI Valle Brembana a San Giovanni Bianco. Leggi tutto “Comunicato Stampa: danneggiamento sentiero partigiano Paganoni – Vitali”

Comunicato Stampa

Sabato 17 febbraio 2018, a Bergamo, si tengono due iniziative che vedono la presenza di esponenti fascisti: la presentazione delle liste di Casa Pound e il comizio in Piazza Dante del leader di Forza Nuova, Roberto Fiore. Dopo i fatti di Bologna di ieri e quelli di Macerata delle settimane scorse, riteniamo la presenza di questi personaggi nella nostra Città ancora più inqualificabile e inaccettabile.

Leggi tutto “Comunicato Stampa”

Comunicato Targa Locatelli

Abbiamo appreso che nella giornata di domenica 18 dicembre 2016 è stata riconsegnata alla città la lapide restaurata dedicata all’aviere Antonio Locatelli, con cerimonia in piazza Libertà, alla presenza di Sig.ra Lorella Alessio (Sindaco) e Paolo Cavalieri (Assessore alla cultura del Comune di Dalmine).

Leggi tutto “Comunicato Targa Locatelli”