Comunicato

L’ANPI Provinciale di Bergamo esprime la propria ferma condanna per quanto verificatosi ieri a Seriate. L’Amministrazione Comunale di Seriate non solo ha concesso, per l’ennesima volta, l’occupazione del suolo pubblico a Forza Nuova, ovvero un partito neofascista che viola le leggi dello Stato (Scelba e Mancino) e oltraggia la Costituzione Italiana nata dalla Resistenza partigiana al nazi fascismo, ma ha permesso che tale presenza si concentrasse presso il Monumento ai Partigiani, voluto dalla Sezione ANPI di Seriate, offendendo e calpestando la memoria dei partigiani seriatesi caduti il 27 e il 28 aprile 1945 per la Liberazione. Riteniamo questo gesto un’offesa senza precedenti e un vergognoso attacco alla memoria e ai valori della Resistenza nei quali, evidentemente, il Sindaco e l’Amministrazione Comunale di Seriate non si riconoscono.

Mauro Magistrati – Presidente ANPI Provinciale di Bergamo

Bergamo, lì 18 febbraio 2019