Comunicato Stampa

Sabato 17 febbraio 2018, a Bergamo, si tengono due iniziative che vedono la presenza di esponenti fascisti: la presentazione delle liste di Casa Pound e il comizio in Piazza Dante del leader di Forza Nuova, Roberto Fiore. Dopo i fatti di Bologna di ieri e quelli di Macerata delle settimane scorse, riteniamo la presenza di questi personaggi nella nostra Città ancora più inqualificabile e inaccettabile.

Da anni la nostra Associazione conduce una battaglia politica, storica e culturale a difesa dei valori e della memoria dell’antifascismo e della Resistenza. Riteniamo un’offesa e un oltraggio ai valori democratici del nostro Paese che gruppi neofascisti, neonazisti e razzisti abbiano agibilità politica sui nostri territori e possano regolarmente presentarsi alle Elezioni Politiche. A gruppi e partiti di ispirazione neofascista che con la loro stessa esistenza si pongono al di fuori dell’arco costituzionale promuovendo una esecrabile ideologia di odio e violenza, non vanno concessi spazi e non può esserne tollerata la presenza.

L’Italia è una Repubblica democratica con una Costituzione antifascista. L’antifascismo è e deve essere un valore comune a tutti coloro che credono nella democrazia, nella solidarietà, nell’accoglienza e nella libertà. La crescita dei neofascismi è un fatto a cui le istituzioni democratiche hanno il dovere di rispondere con fermezza e coerenza, soprattutto Città come Bergamo che recentemente ha approvato un ODG per non concedere spazi pubblici a chi promuove violenza razzista e xenofoba come quella in azione a Macerata. Per questi motivi l’ANPI Provinciale di Bergamo si impegna a dare seguito alla raccolta firme a favore dell’appello “Mai più fascismi!”, a partecipare alla manifestazione nazionale “Mai più razzismi, mai più fascismi” di sabato 24 febbraio a Roma e a organizzare, nelle prossime settimane, una grande a ampia mobilitazione antifascista a livello provinciale.

Mauro Magistrati, Presidente ANPI Provinciale di Bergamo

Bergamo, lì 17 febbraio 2018

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *